Noi del bar bistrot Capre e Cavoli abbiamo scelto la vita vegan per motivi etici. Avendo fatto volontariato con gli animali per anni, abbiamo conosciuto da vicino CHI sono gli individui delle altre specie: e abbiamo capito che non solo cani e gatti hanno diritto al rispetto, ma anche galline, vacche,  maiali e trote. Come si può continuare a sostenere l’uccisione e lo sfruttamento di altri esseri viventi che tanto ci somigliano?

Quindi la scelta vegan significa…

Nessuna sofferenza per gli animali! Gli individui delle altre specie sono dotati di sensibilità e sentimenti. Mangiarli o sfruttarli per ottenere da loro dei prodotti non è per niente necessario, visto che si può vivere bene (anzi, meglio) cibandosi di vegetali. Perciò, perché continuare con questo stile di vita violento? Noi diciamo no, e scegliamo di vivere senza sfruttamento.
Tanta salute! I cibi vegetali sono i più adatti al nostro organismo, mentre è evidente che nei paesi occidentali, dove si abusa di alimenti di origine animale, aumenta la frequenza di malattie quali tumori, patologie cardiocircolatorie e metaboliche, diabete, decadimento senile (demenze, Alzheimer, ecc.). Inoltre, molte persone sono intolleranti a latte e latticini o alle uova: le nostre proposte sono adatte anche a loro.
Protezione dell’ambiente. Gli allevamenti sono tra le prime e più devastanti fonti di inquinamento e provocano un dispendio di risorse non più sostenibile. Basta pensare che la maggior parte dei suoli agricoli nel mondo è usato non per produrre alimenti per la specie umana, ma foraggi per gli animali che saranno poi uccisi per produrre carne.

Condividi